skip to Main Content
Leggere A Lavoro

La lettura a voce alta fa parte del nostro quotidiano più di quanto immaginiamo. Un ambito nella quale può capitarci di metterla in atto è quello lavorativo. Leggendo una relazione, un progetto o qualsiasi testo che dobbiamo riportare ad un uditorio di colleghi, di allievi, di clienti è fondamentale curare la forma della lettura per meglio valorizzare i contenuti.

Dallo psicologo, all’avvocato, dall’insegnante al manager, numerose sono le professioni in cui la lettura a voce alta è all’ordine del giorno e in cui è essenziale avere un canale preferenziale sulla propria voce.
Immagina di aver lavorato per settimane ad un importante progetto. Perché rischiare di sminuirlo attraverso un’esposizione poco chiara e “zoppicante”? Non vanifichiamo in nostro lavoro: basta seguire alcuni dei nostri consigli sulla lettura a lavoro per riuscire a comunicarlo e valorizzarlo al meglio!

Uno dei grandi ostacoli che possiamo incontrare durante una lettura eseguita sul posto di lavoro è quello del timore dell’uditorio: a differenza di una lettura a voce alta a scopo ludico, in questo caso potremmo addirittura avere “l’obbligo” di leggere in pubblico. D’altronde, come sappiamo, la voce non mente e può lasciare trasparire la nostra insicurezza o agitazione. Ma niente paura! La giusta preparazione è un ottimo antidoto contro l’emotività!

Inanzitutto, fissiamo bene il nostro obiettivo: ci troviamo di fronte ad un tipo di lettura informativa e per questo è importante lavorare sull’articolazione, intesa come capacità di pronunciare bene tutte le lettere di una parola, far suonare tutte le sillabe facendo attenzione soprattutto a quelle più scivolose che sono alla fine della parola.
Una buona abitudine è quella di sgombrare ogni dubbio sull’apertura delle parole e degli accenti che troviamo nel nostro testo, consultando ad esempio il dizionario di ortografia e pronuncia; curare questi aspetti significa dare delle “pennellate di colore” che, in una lettura di tipo tecnico, danno una maggiore professionalità.
Se ci troviamo a leggere sul lavoro, probabilmente siamo anche gli autori del testo. Conoscere il contenuto è sicuramente un fattore a nostro favore ed è quindi importante concentrarsi più che mai sull’esecuzione di una lettura chiara e corretta. Un consiglio è quindi quello di registrare la tua lettura e di riascoltarla. Forse all’inizio non sarete entusiasti della resa della vostra voce, ma cercate di rimanere obiettivi senza essere troppo severi con voi stessi. Ciò che conta è individuare gli errori OGGETTIVI della vostra lettura ( difetti di pronuncia, errori grammaticali, parole “mangiate”) ed esercitarsi per correggerli.

Prepararsi alla nostra lettura sul lavoro è importante: ricordati che se presentare il nostro “prodotto” in maniera professionale aumenta le possibilità di avere un riscontro positivo dall’uditorio!

Per approfondire l’argomento ascolta i seguenti episodi podcast:

×Close search
Cerca
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages